• 347.6966821
  • caterina.zanirato@gmail.com

CFG diventa un’azienda green e consuma energia proveniente solo da fonti rinnovabili

_NN_0140

CFG diventa un’azienda green e consuma energia proveniente solo da fonti rinnovabili

Il progresso e il rispetto per l’ambiente non sono per forza elementi in antitesi. Anzi, Per CFG srl, il rispetto per l’ambiente è la priorità. L’azienda leader nel settore della produzione di barre e tubi cromati, temprati e rettificati ha deciso di puntare sulla qualità non solo del proprio prodotto, ma anche dell’ambiente che ci circonda. E lo fa diventando un’azienda a impatto zero, utilizzando energia che proviene solo da fonti rinnovabili. Un nuovo punto di forza per CFG, che da quest’anno potrà vantare di essere una realtà che produce in modo sostenibile, per davvero.

Grazie ad Axpo, attraverso il meccanismo di certificazione delle Garanzie di Origine, viene infatti garantita la provenienza della quantità di energia green che consuma l’azienda. Scegliere di utilizzare energia prodotta da fonti rinnovabili significa ridurre concretamente l’impatto inquinante del sistema energetico, preservando anche le risorse ambientali. Oltre alla certificazione, CFG comunicherà a tutti questo impegno preso nei confronti dell’ambiente grazie all’utilizzo del marchio Axpo, attestante l’uso della copertura da fonte rinnovabile. Un importante valore dal punto di vista comunicativo.

L’ottenimento dei G.O., ovvero dei certificati nominali europei che attestano l’origine rinnovabile dell’energia consumata, è un grande passo verso un’attenzione sempre più importante nei confronti dell’ambiente, una scelta di grande valore per un’azienda come CFG che oltre a crescere giorno dopo giorno, non dimentica il territorio e la sua fragilità.

Ti stai chiedendo quante tonnellate di CO2 si evitano in questo modo? La risposta è semplice e si basa su numeri concreti: ad esempio un’azienda che ha un consumo annuo di 5.000.000 kWh per un costo indicativo di circa 10.000 euro di G.O. eviterà ben 1590 tonnellate di Co2 disperse nell’atmosfera. Una vera e propria rivoluzione ambientale, alla quale anche CFG vuole partecipare.

«Desideravo questo cambiamento green dell’azienda. Produrre significa anche prendersi delle responsabilità e io ho deciso di prendermele, condividendo la scelta con tutto il team – spiega Stefano Albieri, amministratore unico di CFG srl –. Aiutare l’ambiente è il primo passo per potersi sentire bene e per poter fare un piccolo grande gesto verso quel suolo su cui costruiamo e verso quell’aria nella quale troppo spesso emettiamo elevati livelli di Co2 che a lungo termine diventeranno pericolosi. Sono contento di questa opportunità che viene data a CFG e spero sia soltanto un primo passo per migliorare e per essere un’azienda in crescita, giovane e all’avanguardia. Avevamo preso questo impegno alla fine dello scorso anno e la promessa è stata mantenuta».

admin
admin

Leave a Comment