• 347.6966821
  • caterina.zanirato@gmail.com

Tag Archives: covid

IMG-20200420-WA0028

“Prima prova, poi paga”: a Rovigo anche l’abbigliamento arriva a domicilio

L’idea di Goa Goa: i clienti ordinano e i vestiti arrivano a casa. Ciò che non piace viene reso e igienizzato.
E’ nei momenti difficili che nascono le idee. Così è successo a due imprenditori rodigini, Chiara Pavanello e Marco Santato, attivi ormai da anni nel mondo dell’abbigliamento con il loro marchio Goa Goa: i due hanno inventato il delivery a domicilio per i capi d’abbigliamento. E non solo: il 5% del ricavato da questa idea sarà donato agli ospedali per la lotta al Corona Virus.
E’ un duro momento questo per il settore tessile e abbigliamento: anche i fondatori di Goa Goa hanno dovuto chiudere i propri punti vendita in tutta Italia a causa dell’emergenza sanitaria. Ma è da questa situazione di crisi che è nata la loro grande idea: i due imprenditori hanno deciso di portare i vestiti direttamente a casa dei propri clienti. Una sorta di “clothes delivery”, che hanno chiamato “Prima prova e poi paga”. Il sistema è semplice e sicuro. Basta collegarsi al sito internet https://mailchi.mp/e868ed1e2e91/goagoa-prima-prova-poi-paga (vedi sotto). I clienti sfogliano il catalogo online, ordinano i capi che vogliono via mail o via whatsapp, un operatore Goa Goa arriva a domicilio con l’ordine e il cliente ha 48 ore di tempo per provare i vari vestiti e decidere cosa tenere e cosa devolvere al negozio. I capi d’abbigliamento che non si comprano vengono sterilizzati e igienizzati con lavaggio a vapore a 100 gradi per garantire a tutti la massima sicurezza e rimessi sul mercato.
 
Il tutto vuole avere una finalità anche benefica. “Vogliamo dare il nostro contributo alla lotta contro il Corona virus e il 5% di ogni vendita andrà agli ospedali” spiega Chiara Pavanello. Il servizio è valido all’interno della provincia di Rovigo e il pagamento può avvenire in contanti o online tramite bonifico o paypal. Si possono ordinare fino a un massimo di cinque capi a persona scegliendo tra le collezioni primavera estate 2020 o tra gli articoli dell’outlet. Nel frattempo i due imprenditori stanno anche riconvertendo parte della filiera tessile per la realizzazione di mascherine, ovviamente colorate in perfetto stile Goa Goa.
admin
locandina

Nasce “Comproinzona.it”, il portale per far ripartire le microaziende di vicinato

Un servizio di compravendita virtuale, facile e veloce non solo per vendere prodotti, ma che riproduce anche il calore del negozio di quartiere, la bellezza di conoscersi e chiamarsi per nome. Questo è Comproinzona.it , servizio che permette ai commercianti di vendere direttamente i propri prodotti con messaggi WhatsApp.

Il sistema è semplice: il negoziante si deve solo iscrivere a “Comproinzona.it”. Non serve un catalogo, schede o fotografie del prodotto o avere un sistema di pagamento. Il commerciante cura il rapporto e il dialogo con i propri clienti su Whatsapp in maniera personale. In questo modo non saranno solo i prodotti a parlare, ma gli stessi commercianti, che potranno consigliare i clienti, ascoltarli, assisterli e orientarli.

Una volta accordato l’ordine e scelto il metodo di consegna, il negoziante crea l’ordine su Comproinzona.it dal suo telefono e invia al cliente il link per il pagamento. Comproinzona.it raccoglie il denaro e paga il negoziante.

Comproinzona nasce da tre esperti di e-commerce: Pietro Bonomo pioniere dell’ecommerce ed esperto di marketing, Ruggero Tinaburri e Stefano Materazzo sviluppatori di alcuni degli e-commerce di maggior successo in Italia. I primi cento iscritti potranno farlo gratuitamente grazie alla donazione di Viral Octopus. Per tutti gli altri, con 9.90 l’abbonamento vale per tutta la vita.

admin