• 347.6966821
  • caterina.zanirato@gmail.com

Tag Archives: solidarietà

foto dei fratelli

L’Asd Cà di Nini e l’azienda agricola Rebato rinunciano al contributo Fise per lasciarlo ad altri maneggi e donano cibo agli animali bloccati a Borsea

Anche il mondo dello sport sta affrontando un periodo di grande crisi legata all’emergenza sanitaria e allo stop di tutte le attività. Ci sono tante società sportive che si sono viste bloccare ogni entrata che arrivava da corsi e attività svolte e non sempre hanno potuto bloccare allo stesso modo le uscite: pensate ad esempio ai circoli ippici, che nonostante tutti devono mantenere le esigenze alimentari, sanitarie e di vita quotidiana dei cavalli in maneggio.

Proprio per questo, in un periodo di difficoltà e incertezza, l’Asd Cà di Nini e l’azienda agricola Rebato, hanno deciso di scendere in campo e di aiutare gli altri circoli ippici in difficoltà rinunciando a richiedere il contributo della Fise Veneto per il mantenimento dei pony e cavalli della scuola, soldi che saranno devoluti a favore di maneggi più bisognosi. Un piccolo gesto di solidarietà tra società sportive, in un mondo che invece le vorrebbe vedere in competizione.

L’azienda agricola Rebato inoltre ha deciso di aiutare concretamente gli animali del circo Businelli Niuman, bloccato a Borsea, donando balloni di fieno per gli animali. I fratelli Rebato, Francesco Presidente dell’Asd Cà di Nini e Alessandro proprietario dell’azienda agricola, si mettono infine a disposizione per quanto possibile ad aiutare altre situazioni in difficoltà perché i nostri amici animali non debbano soffrire.

admin
locandina

Nasce “Comproinzona.it”, il portale per far ripartire le microaziende di vicinato

Un servizio di compravendita virtuale, facile e veloce non solo per vendere prodotti, ma che riproduce anche il calore del negozio di quartiere, la bellezza di conoscersi e chiamarsi per nome. Questo è Comproinzona.it , servizio che permette ai commercianti di vendere direttamente i propri prodotti con messaggi WhatsApp.

Il sistema è semplice: il negoziante si deve solo iscrivere a “Comproinzona.it”. Non serve un catalogo, schede o fotografie del prodotto o avere un sistema di pagamento. Il commerciante cura il rapporto e il dialogo con i propri clienti su Whatsapp in maniera personale. In questo modo non saranno solo i prodotti a parlare, ma gli stessi commercianti, che potranno consigliare i clienti, ascoltarli, assisterli e orientarli.

Una volta accordato l’ordine e scelto il metodo di consegna, il negoziante crea l’ordine su Comproinzona.it dal suo telefono e invia al cliente il link per il pagamento. Comproinzona.it raccoglie il denaro e paga il negoziante.

Comproinzona nasce da tre esperti di e-commerce: Pietro Bonomo pioniere dell’ecommerce ed esperto di marketing, Ruggero Tinaburri e Stefano Materazzo sviluppatori di alcuni degli e-commerce di maggior successo in Italia. I primi cento iscritti potranno farlo gratuitamente grazie alla donazione di Viral Octopus. Per tutti gli altri, con 9.90 l’abbonamento vale per tutta la vita.

admin
PSX_20200405_105207

Ufficio stampa gratuito per supportare idee e progetti solidali

Credo nella bellezza degli esseri umani e delle loro idee. E anch’io voglio fare la mia parte, investendo il mio tempo e la mia professionalità a supporto dei vostri progetti solidali per combattere l’emergenza Corona virus.

Come libero professionista, iscritta all’ordine dei giornalisti, sono rientrata nella categoria di partite Iva che hanno diritto al bonus di 600 euro da parte del Governo. Ringrazio per questo aiuto economico in un momento di crisi nera, ma allo stesso tempo rimango convinta del fatto che non mi piace ricevere senza dare, soprattutto non mi piace ricevere “soldi” per stare a casa a non fare nulla. Sarà che sono veneta e il lavoro e l’impegno scorre nelle mie vene, sarà che credo al karma e che quindi chi possieda qualcosa è giusto che dia e si metta a disposizione della comunità… Comunque sia, ho deciso di fare la mia parte: questi 600 euro saranno convertiti in un monte ore lavorative che dedicherò per promuovere tramite comunicati stampa e articoli progetti di solidarietà, supporto e aiuto per i cittadini in difficoltà in questo difficile momento.

Ho già ricevuto molti messaggi da parte di persone che in questo periodo hanno sviluppato bellissime idee e dato forma a progetti di solidarietà e supporto per i meno fortunati, sia dal punto di vista sanitario (distribuzione di mascherine, presidi di protezione, gel disinfettanti, consegna di farmaci a domicilio, supporto psicologico) sia da quello economico e pratico/quotidiano (dalla spesa gratuita per i meno abbienti al supporto per le aziende in difficoltà attraverso particolari servizi di consulenza o burocratici). Ci sono tante difficoltà da superare, in tanti ambiti diversi, e lo possiamo fare solo insieme: è bellissimo che ognuno di noi metta a disposizione le proprie competenze per fare la sua parte.

Ecco, io voglio aiutarvi a veicolare questi progetti, farli conoscere alle persone, diffonderli, in modo che una platea sempre più grande ne possa usufruire. Mi metterò  disposizione per veicolare le vostre idee solidali/benefiche attraverso le mie competenze, ovvero offrendo gratuitamente il servizio di ufficio stampa per un mese.  Mandatemi i progetti che volete promuovere e far conoscere: scrivete una mail a caterina.zanirato@gmail.com. Ne selezionerò sei, che corrispondono ovviamente a criteri di solidarietà e sostegno gratuito, e sarò lieta di studiarli, darvi qualche consiglio comunicativo e aiutarvi a diffonderli il più possibile attraverso comunicati stampa!

Ripeto, credo nella bellezza degli esseri umani e delle loro idee, che voglio aiutare a crescere. Grazie per il vostro impegno, vi aiuterò a diffonderlo aggiungendoci il mio!

 

admin
WhatsApp post (1)

WhatsApp per fare del bene: Fàedèsfa prima onlus in Polesine a creare un broadcast per la solidarietà

FRATTA POLESINE – Promuovere la solidarietà attraverso l’innovazione tecnologica si può. L’associazione indipendente Fàedèsfa onlus, con l’inizio del nuovo anno, ha pensato a una grande novità per condividere le proprie iniziative e garantire la completa trasparenza nelle donazioni ricevute. Non solo social, ma addirittura WhatsApp: grazie a un semplice numero di telefono, si potrà sempre rimanere aggiornati sui tanti eventi proposti dall’associazione senza scopo di lucro di Fratta, a favore della ricerca e a sostegno della vita dei meno fortunati.

«Abbiamo deciso di creare un canale WhatsApp per aggiornare chi ci sostiene in maniera rapida e veloce, focalizzandoci sull’utilizzo positivo dei moderni mezzi di comunicazione – spiega il presidente Andrea Pezzuolo –. In questo modo, chi lo desidera, può rimanere in contatto con noi in maniera più diretta tramite messaggistica istantanea. Abbiamo pensato a questa modalità sia per i non più giovani, che magari non avendo i social non riescono a seguire le nostre iniziative in modo veloce, sia per i ragazzi, perché potranno utilizzare il proprio smartphone con facilità e immediatezza per migliorare la vita del prossimo».

Una comunicazione semplice che vuol essere vicina non solo ai soci dell’associazione, ma anche a simpatizzanti e seguaci social, che partecipano o si interessano alla vita di Fàedèsfa. L’idea è nata in modo semplice, come semplice è il messaggio che con questa nuova condivisione si vuole lasciare: fare rete. «Cercare di arrivare comunque e ovunque, abbattendo tutti quelli che possono diventare ostacoli comunicativi: questo è il nostro obiettivo. Abbiamo nuovi strumenti e cerchiamo di utilizzarli nel migliore dei modi per aver un contatto diretto con chi ci sostiene» ribadisce Pezzuolo.

Come fare per iscriversi? Per entrare in contatto con Fàedèsfa, da qualunque dispositivo mobile, basta salvare il numero +393928755556 . Una volta salvato il numero, è necessario inviare un messaggio tramite l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp con l’indicazione del proprio nome, cognome e il testo: “Salva”. Si entra così nella lista che aggiornerà con un messaggio su attività, eventi e comunicazioni che diventeranno sempre più facili da conoscere, come sempre più semplice vuol essere il modo di agire in aiuto di chi ha più bisogno.

Si garantisce un uso corretto di tutti i dati personali secondo norma di legge. Per coloro che aderiranno al servizio, sarà garantita totalmente la privacy. Il numero non sarà condiviso né con altri enti, né con canali promozionali. I dati inoltre non saranno visibili da terzi e saranno utilizzati solo da chi gestisce la comunicazione di Fàedèsfa. La comunicazione è libera e possono aderire all’iniziativa anche coloro che non sono associati.

«Abbiamo già creato liste broadcast che ci permetteranno di arrivare ad una lista illimitata di contatti, garantendo per tutti la privacy e una totale trasparenza. Con un semplice “salva” al numero +393928755556 tramite WhatsApp chiunque potrà mettersi in comunicazione con noi. Vogliamo informare, vogliamo farlo abbattendo tutti i muri e tutti i confini. Sarà un modo per unirci ancora di più e per poter condividere il fare beneficenza con più persone possibili, perché è questo lo scopo per cui è nata la onlus Fàedèsfa» conclude il presidente Andrea Pezzuolo.

admin