• 347.6966821
  • caterina.zanirato@gmail.com

Tag Archives: ufficio stampa

IMG_0108c2

Sei davvero sicuro di non aver bisogno di un ufficio stampa?

Sei davvero sicuro di non aver bisogno di un ufficio stampa? Leggi questo articolo e poi rispondi.

Che tu sia un‘azienda privata, un ente pubblico o un’associazione, curare la tua comunicazione è importante per creare il percepito della tua identità, veicolare i tuoi messaggi nel modo giusto e raggiungere sia il pubblico esterno sia i tuoi dipendenti coinvolgendoli.

Non pensare all’ufficio stampa come il vecchio e polveroso servizio di invio di comunicati ai giornali, online, cartacei o radiofonici. Certo, anche questo ruolo è importante per raggiungere i mass media e rimane una solida base, ma è solo una piccola parte del servizio di ufficio stampa che propone CZ Advertainment, insieme alla raccolta degli articoli di interesse.

Il nostro ufficio stampa è molto di più. Con un unico servizio, infatti, curi tutta la tua comunicazione, dai social media (Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter, Youtube) che sono ormai una vetrina imprescindibile, all’elaborazione di un piano e una strategia editoriale per rendere efficace tutta la tua comunicazione, che comprende anche il tuo sito internet, il tuo blog e la tua newsletter, oltre che la gestione del dialogo con gli utenti, con i giornalisti e tutti i portatori d’interesse. Le pubbliche relazioni e il dialogo costante con i cittadini, oggi, sono fondamentali per farsi conoscere, promuovere la propria azienda e diventare punto di riferimento sul mercato.

Infine, la comunicazione è anche contatto fisico: Cz Advertainment può creare gli eventi più adatti ad attirare e fidelizzare il tuo pubblico, creando momenti di festa, ma anche di confronto, dibattito o approfondimento. Il tutto arricchito da contenuti multimediali, come video, grafiche o servizi fotografici, creati su misura per impreziosire la tua comunicazione.

Essendo un’agenzia giovane, snella e composta da freelance, siamo molto flessibili nella scelta della forma di collaborazione e i prezzi sono molto contenuti e vanno incontro a tutti coloro che non possiedono budget a sufficienza per assumere un dipendente dedito al ruolo di ufficio stampa e social media manager.

Vuoi richiedere un preventivo gratuito? Scrivi una mail a caterina.zanirato@gmail.com, ti risponderemo entro qualche ora!

admin
20190129_181042(0) (1)

Vuoi entrare a far parte del Maggio Rodigino? Il bando scade il 3 marzo

ROVIGO – C’è tempo fino al tre marzo per partecipare al bando del Maggio Rodigino e vedere il proprio evento tra quelli selezionati a far parte del grande cartellone di eventi della primavera della cultura in città. Martedì 29 gennaio, nella sala Consigliare del Comune di Rovigo, si è svolto l’incontro tra la Fondazione per lo sviluppo del Polesine, Comune e Fondazione Banca Monte di Rovigo e i tanti cittadini, attività commerciali e associazioni del territorio polesano che hanno voluto informarsi su come partecipare al bando per fare parte del cartellone eventi del Maggio Rodigino.

Il bando, già disponibile sul sito www.maggiorodigino.it e su www.fondazionesviluppopolesine.it, è infatti un modo per coinvolgere tutta la città nel mese dedicato alla cultura, mettendo in rete i vari eventi e i vari progetti di cultura e spettacolo, per creare un cartellone coordinato e che faccia risplendere per tutti i giorni di maggio la città di Rovigo, a fianco dei quattro festival principali che sono Rovigoracconta, Contaminazioni, Festival Biblico e Rovigo Comics. Si tratta del secondo anno in cui è indetta questa iniziativa che ha riscontrato grande successo tra i cittadini e una entusiasmante voglia di collaborare per la riuscita della primavera della cultura dimostrata anche oggi dalla grande partecipazione alla presentazione del bando.

C’è tempo fino al 3 marzo per presentare il proprio evento: basta scaricare il bando online e partecipare proponendo la propria idea, aggiungendo i propri recapiti e inviando una mail a fondazionesviluppopolesine@gmail.com. I progetti saranno selezionati da un’apposita commissione tecnica, presieduta da Cristiano Draghi, giornalista e uomo di cultura rodigino, e sarà dato loro supporto logistico, promozionale, ufficio stampa (curato dalla giornalista Caterina Zanirato) e spazi gratuiti grazie al Comune di Rovigo.

Presenti all’incontro il presidente della Fondazione per lo sviluppo del Polesine, Virgilio Santato, il presidente della Fondazione Banca del Monte, Luigi Costato, il coordinatore del bando, Cristiano Draghi e l’assessore alla cultura del Comune di Rovigo, Alessandra Sguotti. Dall’altra parte, tantissime associazioni e cittadini interessati a contribuire attivamente alla promozione per la propria città.

“Si tratta di un’opportunità per tutti – spiega Virgilio Santato -. Vogliamo calendarizzare gli eventi di Maggio, mettendoli in rete e offrendo loro sostegno tecnico e logistico, per promuovere la primavera della cultura con tutta la città. Più persone parteciperanno, più crescerà il Maggio Rodigino, e quindi lo spirito di una città che vuole crescere e risplendere”.

Non c’è un limite di eventi, l’importante è che si integrino bene con i festival principali e si svolgano in maniera coordinata negli spazi concessi dal Comune – spiega Cristiano Draghi -. Possono partecipare le associazioni come i liberi cittadini e le attività commerciali. Restiamo a disposizione, tramite la mail della Fondazione per lo sviluppo del Polesine, per ogni chiarimento”.

Siamo felici – ha detto Alessandra Sguotti, assessore alla cultura del Comune di Rovigo -, di ospitare e sostenere questo progetto che arricchisce di cultura la nostra città, puntando i riflettori per un mese su quanto di bello il nostro territorio può offrire”.

Soddisfazione anche dal sindaco Massimo Bergamin, per la grande partecipazione all’incontro, segno tangibile della vivacità culturale presente a Rovigo e della volontà di fare squadra per costruire qaulcosa di bello e positivo per la nostra città.

I progetti selezionati saranno comunicati attraverso un’apposita conferenza stampa e saranno inseriti ufficialmente nel cartellone del Maggio Rodigino.

admin
WhatsApp post (1)

WhatsApp per fare del bene: Fàedèsfa prima onlus in Polesine a creare un broadcast per la solidarietà

FRATTA POLESINE – Promuovere la solidarietà attraverso l’innovazione tecnologica si può. L’associazione indipendente Fàedèsfa onlus, con l’inizio del nuovo anno, ha pensato a una grande novità per condividere le proprie iniziative e garantire la completa trasparenza nelle donazioni ricevute. Non solo social, ma addirittura WhatsApp: grazie a un semplice numero di telefono, si potrà sempre rimanere aggiornati sui tanti eventi proposti dall’associazione senza scopo di lucro di Fratta, a favore della ricerca e a sostegno della vita dei meno fortunati.

«Abbiamo deciso di creare un canale WhatsApp per aggiornare chi ci sostiene in maniera rapida e veloce, focalizzandoci sull’utilizzo positivo dei moderni mezzi di comunicazione – spiega il presidente Andrea Pezzuolo –. In questo modo, chi lo desidera, può rimanere in contatto con noi in maniera più diretta tramite messaggistica istantanea. Abbiamo pensato a questa modalità sia per i non più giovani, che magari non avendo i social non riescono a seguire le nostre iniziative in modo veloce, sia per i ragazzi, perché potranno utilizzare il proprio smartphone con facilità e immediatezza per migliorare la vita del prossimo».

Una comunicazione semplice che vuol essere vicina non solo ai soci dell’associazione, ma anche a simpatizzanti e seguaci social, che partecipano o si interessano alla vita di Fàedèsfa. L’idea è nata in modo semplice, come semplice è il messaggio che con questa nuova condivisione si vuole lasciare: fare rete. «Cercare di arrivare comunque e ovunque, abbattendo tutti quelli che possono diventare ostacoli comunicativi: questo è il nostro obiettivo. Abbiamo nuovi strumenti e cerchiamo di utilizzarli nel migliore dei modi per aver un contatto diretto con chi ci sostiene» ribadisce Pezzuolo.

Come fare per iscriversi? Per entrare in contatto con Fàedèsfa, da qualunque dispositivo mobile, basta salvare il numero +393928755556 . Una volta salvato il numero, è necessario inviare un messaggio tramite l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp con l’indicazione del proprio nome, cognome e il testo: “Salva”. Si entra così nella lista che aggiornerà con un messaggio su attività, eventi e comunicazioni che diventeranno sempre più facili da conoscere, come sempre più semplice vuol essere il modo di agire in aiuto di chi ha più bisogno.

Si garantisce un uso corretto di tutti i dati personali secondo norma di legge. Per coloro che aderiranno al servizio, sarà garantita totalmente la privacy. Il numero non sarà condiviso né con altri enti, né con canali promozionali. I dati inoltre non saranno visibili da terzi e saranno utilizzati solo da chi gestisce la comunicazione di Fàedèsfa. La comunicazione è libera e possono aderire all’iniziativa anche coloro che non sono associati.

«Abbiamo già creato liste broadcast che ci permetteranno di arrivare ad una lista illimitata di contatti, garantendo per tutti la privacy e una totale trasparenza. Con un semplice “salva” al numero +393928755556 tramite WhatsApp chiunque potrà mettersi in comunicazione con noi. Vogliamo informare, vogliamo farlo abbattendo tutti i muri e tutti i confini. Sarà un modo per unirci ancora di più e per poter condividere il fare beneficenza con più persone possibili, perché è questo lo scopo per cui è nata la onlus Fàedèsfa» conclude il presidente Andrea Pezzuolo.

admin
13718697_10210331047980594_176419688600063695_n

Fermi tutti… Avete capito che lavoro faccio?

13718697_10210331047980594_176419688600063695_n

“Sei sempre in giro”, “sei sempre fuori”, “non lavori mai?”. Queste sono le tipiche domande che mi fa chi non mi conosce e si limita a guardare il mio profilo Facebook. Beh, sì mi piace viaggiare, sì mi piace stare in mezzo alla gente, sì mi piace partecipare e organizzare eventi, sì mi piace scrivere e creare. Ma per me tutto questo è lavoro. Incredibile? Ecco, questo post l’ho scritto proprio per cercare di spiegarvi cosa faccio, facendovi capire che la creazione dei contenuti e delle strategie comunicative, la gestione delle pubbliche relazioni e l’organizzazione di eventi è una vera e propria professione.

Che lavoro faccio quindi? Creo e gestisco la vostra comunicazione. Che significa? Produco contenuti che raccontino chi siete e cosa fate, elaboro una strategia per veicolarli, agisco per far arrivare i vostri messaggi a chi volete e per diffondere l’immagine che volete di voi stessi al mondo. Poco importa che siate liberi professionisti, aziende, enti pubblici o associazioni: io vi ascolto, elaboro, pianifico e costruisco un piano di comunicazione su misura per voi.

Come si fa? Innanzi tutto bisogna creare un contenuto da comunicare. Il regista Wim Wenders diceva che gli anni e le tecnologie cambiano, ma alla fine “a rimanere intatto e uguale a se stesso è il bisogno di storie, il bisogno di intrattenimento unito alle forme contemporanee di comprensione del mondo per scoprire come venirci a patti e viverci”. Tutti noi, quindi, abbiamo bisogno di raccontare qualcosa all’esterno per farci conoscere: chi siamo, i nostri valori, dove vogliamo andare, cosa facciamo. Se lo si fa in modo intelligente e accattivante, molto meglio: largo alle storie, quindi, quelle che fanno emozionare, si fanno ricordare e arrivano al cuore delle persone. Per dieci anni ho scritto su molti giornali, ho scritto due libri e da sempre considero scrivere, intervistare e redarre articoli un mio grande talento. Il mio lavoro principale, quindi, rimane quello di scrivere per voi. Ma non solo: posso produrre interviste video, filmati esplicativi ed emozionali, audio, piccoli programmi radio in podcast da far ascoltare quando e a chi volete.

Cosa fare poi con questi contenuti? I contenuti che creo per voi sono sia quelli necessari alla creazione di una vostra identità/reputazione – quindi una vostra presentazione da usare su un sito internet, sui profili social, un blog che trasmetta e veicoli i vostri valori o i vostri temi di interesse, un testo di presentazione della vostra azienda, un contenuto scritto o un video emozionale che ripercorra tutta la vostra storia e della vostra azienda -, sia quelli per comunicare con l’estero, costantemente e regolarmente. La comunicazione, infatti, non è da intendere come qualcosa di fisso: se volete mantenere la vostra identità e la vostra reputazione intatte dovete interagire con l’ambiente circostante: prendere posizione in alcune questioni, partecipare a determinati eventi, far conoscere e promuovere i vostri risultati, i vostri prodotti e le vostre iniziative. Anche in questo caso, quindi, si producono contenuti per comunicare, più brevi, più efficaci, più mirati.

Oltre alla produzione di questi contenuti, testuali o multimediali, studio – anzi voi e io studiamo insieme – una strategia per diffonderli e farli arrivare al vostro target di riferimento. I mezzi utilizzati sono vari: dai classici comunicati stampa inviati alle redazioni locali o di riviste specifiche di settore all’utilizzo dei social alle newsletter indirizzate agli interessati, da campagne di marketing mirate (social o offline) allo studio di una campagna pubblicitaria specifica a pagamento. Il tutto costruito su misura, decidendo se puntare su qualità, quantità, diffusione tramite influencer del web, blog, campagne social accattivanti. Non ci sono formule fisse per comunicare al meglio: l’importante è essere coerenti con se stessi e puntare al proprio obiettivo, senza farsi distrarre. Oltre a tutto questo, inoltre, importante è la gestione dei vari profili social, non solo aggiornandoli, ma curando anche la comunicazione diretta con gli utenti che interagiscono con i profili, gestendo emergenze, critiche, assistenza e richiesta di informazioni.

Il mondo online, però, non è più importante di quello offline. Ormai sono strettamente connessi, ma non si può vivere senza uno o senza l’altro. La comunicazione passa quindi anche attraverso l’organizzazione di eventi reali, presentazioni e manifestazioni, feste aziendali, dibattiti e convegni su un tema, conferenze stampa, momenti di ritrovo e di promozione, meeting formativi e campagne di direct marketing. E in questo caso, da brava organizzatrice di eventi, curo ogni dettaglio: dalla scelta della location alla data, dal coinvolgimento di ospiti prestigiosi alla diffusione dell’invito, dallo studio dell’estetica all’organizzazione funzionale e logistica dell’evento, passando anche per il divertimento e i colpi di scena: altrimenti non avrei chiamato la mia attività “Cz Advertainment”: va benissimo la promozione, ma per diventare virali e colpire serve anche l’intrattenimento.

Ultima cosa: perché sono sempre in giro? Perché è l’unico modo per essere sempre aggiornati. So come curare al meglio la comunicazione nel mondo dello sport perché ne faccio parte e ne conosco le dinamiche: correrò la maratona di New York. So come curare al meglio la comunicazione del mondo enogastronomici perché la seguo da vicino e non smetto di aggiornarmi: sto per iniziare anche un corso per diventare sommelier certificato Ais. Il mondo del turismo e del viaggio? Leggete il mio blog, www.iviaggidicaterina.com, vi farete un’idea precisa di quanto ami viaggiare. Il mondo della radio e dell’intrattenimento? Seguite il mio programma su Delta Radio (www.deltaradio.it). Non basta studiare per creare comunicazione ed essere efficaci: bisogna uscire dagli uffici e vivere, conoscere il mondo e le sue dinamiche.

Per questo vi potete fidare di me.

admin